Home > Destinazioni > Russia > INGUSCEZIA-CECENIA-DAGHESTAN

INGUSCEZIA-CECENIA-DAGHESTAN - 16 Giorni

INGUSCEZIA-CECENIA-DAGHESTAN
1850

Il cuore del Caucaso: Inguscezia, Cecenia e Daghestan

Bellezze naturali e paesaggi inesplorati

Inguscezia, Cecenia e Daghestan sono sinonimo di paesaggi incantati, antiche fortezze e rare bellezze naturali. Un’avventura per assaporare le meraviglie di questi luoghi incontaminati, a contatto con la tradizione e le popolazioni locali, per un’esperienza unica nel suo genere. Il tutto in compagnia dell’esperta guida del Caucaso Luca Pingitore.

La moschea di Argun, cittadina situata nella pianura cecena, costituisce certamente un’attrazione per via del suo spettacolo di luci colorate. In termini di paesaggi mozzafiato, non può non essere menzionato il Daghestan. Teatro di gole naturali, cascate, guadi, piste naturali, il Daghestan ci darà la sensazione di tornare indietro nel tempo, ai tempi dell’Unione Sovietica.

Il Caucaso rappresentò, inoltre, uno spunto letterario per uno dei maestri del romanzo storico e del teatro romantico, ovvero Alexandre Dumas. Qui egli vi si recò nel 1858, durante un suo viaggio in Russia. Le vicissitudini di tale viaggio saranno inserite nel volume “Le Caucase”, pubblicato l’anno successivo. Oggetto della trattazione sarà il conflitto russo-ceceno.

Immancabile l’esperienza in barca sulle acque del fiume Sulak. Immancabile in quanto di norma in quest’area non è consentito l’accesso ai visitatori, se non previa autorizzazione. Qui si avvertirà la sensazione di trovarsi in un luogo magico, uno dei posti più isolati del mondo.

Lungo tutto il viaggio, a far da sfondo vi saranno antiche torri disseminate tra le montagne, oltre a famosi villaggi, culla dei movimenti indipendentisti ceceni negli anni ’90.

Si avrà la fortuna di visitare una particolare cascata sotterranea nei pressi del villaggio di Salta, oltre al villaggio di Kubachi, rinomato nel territorio. Questo villaggio è uno dei più grandi centri tradizionali del Caucaso per l’elaborazione dell’argento.

Infine, una tappa sensazionale sarà quella al monte Elbrus, la montagna più alta d’Europa grazie ai suoi 5642 metri. In questa zona è prevista una visita al piccolo museo su alcune operazioni militari della Seconda Guerra Mondiale.

Scarica il Pdf 

Per scoprire le altre offerte di viaggio, clicca qui.

Giorno1
Italia – Mineralnye Vody

Arrivo in aeroporto, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per la Russia.

Scalo a Mosca.

Arrivo a Mineralnye Vody, disbrigo delle formalità doganali ed incontro con il nostro accompagnatore italiano.

Trasferimento e sistemazione in hotel e pernottamento.

Giorno2
Mineralnye Vody – Monte Elbrus

Prima colazione in hotel.

Partenza per Monte Elbrus.

Sistemazione in hotel nelle camere riservate.

Pranzo libero con consigli dell’accompagnatore.

Escursione sul monte Elbrus raggiungendo l’altezza finale di 4100 metri. Passeggiata a piedi fino alla stazione Azau, dove parte la cabinovia per le stazioni Krugozor e poi Mir, raggiungendo quota 3500 metri. Sosta per godersi lo spettacolo unico che regala il panorama con possibilità di ristoro nel bar–ristorante del rifugio e di visita del piccolo museo sulle operazioni militari della II° Guerra Mondiale che si svolsero proprio nella zona dell’Elbrus, segno del respingimento dell’Armata Rossa verso le truppe naziste che da qui iniziarono la ritirata.

Dalla stazione Mir si prende la seggiovia monoposto, esperienza unica, sentendosi sospesi nel vuoto, fino alla stazione Garabashi, a quota 3800 metri, dove si trovano dei rifugi a forma di container dai quali poi gli alpinisti partono alla conquista della vetta a quota 5642 metri. Dalla stazione Garabashi possibilità di inerpicarsi a piedi sul ghiacciaio fino a quota 4100 metri.

Rientro in hotel, cena libera con consigli dell’accompagnatore e pernottamento.

Giorno3
Monte Elbrus – Tyrnyauz - Vladikavkaz

Prima colazione.

Sosta nel villaggio di Terskol a circa 2000 metri, ultimo avamposto abitato prima della cima.

Dopo pranzo partenza verso Vladikavkaz

Sosta lungo il percorso al villaggio Tyrnyauz, che vanta ancora di uno spiccato stile sovietico.

Sistemazione in hotel, cena libera con consigli dell’accompagnatore e pernottamento in hotel.

Giorno4
Vladikavkaz – Dargavs – Fiagdon – Tamisk – Alagir - Vladikavkaz

Prima colazione in hotel.

Partenza per Dargavs, conosciuta come “La Città dei 10.000 morti” e visita della sua vasta necropoli con antiche e elaborate tombe.

Arrivo a Dargavs con visita lungo il percorso alla valle di Fiagdon, sulle sponde del fiume Ardon.

Proseguimento per Tamisk, verso il confine con l’Ossezia del Sud per visitare l’enorme statua di Uastardzhi che domina la strada.

Soste ai vari monumenti di epoca sovietica in memoria della II° Guerra Mondiale.

Pranzo libero lungo la strada.

Partenza per Alagir e bagno nelle acque calde a 30°.

Rientro a Vladikavkaz.

Cena libera con consigli dell’accompagnatore e pernottamento.

Giorno5
Vladikavkaz – Beslan - Vladikavkaz

Prima colazione in hotel.

Partenza per Beslan e visita alla “Scuola n. 1”, tristemente nota per il massacro avvenuto fra il 1° e il 3 settembre 2004 dove persero la vita più di trecento persone. La visita proseguirà al cimitero – memoriale delle vittime.

Pranzo libero con consigli dell’accompagnatore.

Rientro a Vladikavkaz e visita della città.

Cena libera con consigli dell’accompagnatore e pernottamento.

Giorno6
Vladikavkaz – Inguscezia - Grozny

Prima colazione in hotel.

Escursione giornaliera in fuoristrada nella Repubblica di Inguscezia per ammirare i paesaggi e le antiche torri disseminate ovunque tra le montagne.

Pranzo tradizionale.

Arrivo a Grozny.

Sistemazione in hotel, Cena libera con consigli dell’accompagnatore e pernottamento.

Giorno7
Grozny – Galanchodzh – Khaybakh - Grozny

Prima colazione in hotel.

Partenza per le impervie montagne della Cecenia visitando i villaggi di Galanchodzh e Khaybakh, abbandonati in seguito alla deportazione forzata della Cecenia e le antiche fortezze, un’area limitata, aperta da pochissimo tempo ai turisti.

Pranzo in un bivacco attrezzato in mezzo alla natura.

Rientro a Grozny. Cena libera con consigli dell’accompagnatore.

Pernottamento in hotel.

Giorno8
Grozny – Argun - Grozny

Prima colazione in hotel.

Visita alla città di Grozny. In serata visita alla moschea di Argun con il suo spettacolo di luci colorate.

Pranzo e cena liberi con consigli dell’ accompagnatore.

Pernottamento in hotel.

Giorno9
Grozny – Shatoy – Sharoy – Itum Kale – Khakmada - Kezanoy

Prima colazione in hotel.

Partenza in fuoristrada per le impervie montagne della Cecenia attraversando i villaggi famosi anche per esser stati la culla dei movimenti indipendentisti ceceni negli anni ’90.

Pranzo tradizionale in una casa privata durante il percorso.

In serata arrivo a Kezanoy.

Sistemazione. Cena libera con consigli dell’accompagnatore.

Pernottamento.

Giorno10
Kezanoy Am – Botlikh – Khunzakh – Karadakh - Gunib

Prima colazione in hotel.

Arrivo sul lago di Kezenoyam, il maggiore del Caucaso ubicato a metà tra Cecenia e Daghestan.

Visita all’antica manifattura di abiti tradizionali dei villaggi ed alla produzione della tipica “nutella” daghestana.

Pranzo tradizionale.

Ripresa del percorso in fuoristrada attraverso le montagne. Paesaggi mozzafiato, gole naturali, cascate, guadi, piste naturali accompagneranno il percorso. Si proverà l’emozione di essere tornati indietro nel tempo, tra antiche tradizioni delle varie etnie daghestane ed i segni ancora visibili dell’ Unione Sovietica.

Arrivo al pittoresco villaggio di Gunib che ha avuto un ruolo fondamentale nella guerra del Caucaso del 1859.

Sistemazione, cena e pernottamento in hotel a Gunib.

Giornata con pensione completa.

Giorno11
Gunib – Chokh – Salta – Balkhar - Kubachi

Prima colazione.

Proseguimento verso Kubachi, passando dalle bellissime cascate sotterranee di Salta, da Chokh e dal villaggio di Balkhar, famoso per la lavorazione della terracotta.

Arrivo a Kubachi, uno dei più grandi centri tradizionali del Caucaso per l’elaborazione artistica dell’argento. Conoscenza degli antichi orafi.

Sistemazione, cena e pernottamento in hotel.

Giornata con pensione completa.

Giorno12
Kubachi - Derbent

Prima colazione in hotel.

Trasferimento in fuoristrada per Derbent. Sistemazione in case private.

Visita della vecchia Derbent con le antiche mura, la moschea, la chiesa armena, le sue stradine.

Pranzo libero con consigli dell’ accompagnatore.

Visita a Naryn-Kala, il Palazzo del Khan, la fortezza sito UNESCO e conosciuta come le “Porte di Alessandro” che domina il mar Caspio.

Cena e pernottamento.

Giorno13
Derbent – Sarykum - Makhachkala

Prima colazione in hotel.

Trasferimento in minivan.

In mattinata visita alla riserva naturale di Sarykum con le caratteristiche dune di sabbia partendo dalla stazione ferroviaria abbandonata di Kum–Torkale nel villaggio di Korkmaskala.

Pranzo lungo il percorso e proseguimento verso Makhachkala.

Sistemazione in hotel. Prima visita della città.

Cena libera con consigli dell’accompagnatore . Pernottamento.

Giorno14
Makhachkala – Sulak Canyon - Makhachkala

Prima colazione in hotel.

Trasferimento in minivan.

Visita al villaggio di Dubky con i suoi numerosi richiami all’Urss.

Pranzo e gita in barca sulle acque del fiume Sulak, entrando in un’area nella quale si può accedere solo tramite autorizzazioni e dove solitamente non sono ammessi i visitatori, percorrendo la strada a strapiombo sul canyon ed avvertendo la sensazione di trovarsi in uno dei posti più isolati del mondo.

Escursione sulla “Via degli Antenati”, il canyon sulle limpide acque del fiume Sulak da dove è possibile osservare il volo delle aquile e visitare i luoghi dove si soffermò Alexandre Dumas durante il suo viaggio nel Caucaso nel 1858.

Rientro a Makhachkala.

Cena libera con consigli dell’accompagnatore.

Pernottamento in hotel.

Giorno15
Makhachkala

Prima colazione in hotel.

Giornata dedicata alla visita di Makhachkala, capitale del Daghestan sul mar Caspio.

Pranzo e cena liberi con consigli dell’accompagnatore.

In serata escursione a Tarki-Tau dal quale si gode una splendida vista sulla città e sul mare.

Rientro e pernottamento in hotel.

Giorno16
Makhachkala – Italia

Trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo di rientro per Italia.

Scalo a Mosca.

Arrivo in Italia.

Inclusi nel prezzo

  • 16 giorni/15 notti
  • Sistemazione in alberghi 3 stelle con prima colazione
  • Un pernottamento in casa privata
  • Registrazione gratuita negli alberghi
  • Guida in lingua italiana
  • Servizio di trasporto secondo il programma
  • Ingresso alla fortezza di Derbent, al sito di Dargavs
  • Funivia sul monte Elbrus
  • Escursioni indicate nel programma
  • Pasti indicati nel programma
  • Visto per la Federazione Russa
  • Assicurazione sanitaria

Non inclusi nel prezzo

  • Volo Italia-Russia-Italia
  • Escursioni opzionali
  • Mance a discrezione personale
  • Pasti non indicati nel programma

Prezzi a persona

Doppia Supplemento Singola Supplemento HB/FB
1850€ Su richiesta Su richiesta

 

Condizioni

 

Modalità di Pagamento:

- Alla conferma: acconto pari al 30%

- 45 giorni prima della partenza: saldo

Il Viaggio ed i servizi richiesti saranno considerati prenotati solo dopo il pagamento del primo acconto.

 

Cancellazione:

Vi chiediamo di controllare il contratto di vendita. In caso di cancellazioni verranno applicate le seguenti penalità:

- dalla conferma a 46 giorni prima della partenza: possibilità di cancellazione senza penalità del 70% del totale prenotato (penalità del 30%);

- da 45 giorni prima della partenza: penalità del 100% (anche in caso di mancata comparizione – No show).

 

Il Tour Operator si riserva il diritto di cambiare gli orari delle escursioni, garantendo l’esecuzione del programma.

 

Puoi inviare la tua richiesta tramite il modulo sottostante.

Caratteristiche Viaggio

  • 16
  • 15
  • 8
  • 3*
  • 20/04/2019 - 05/05/2019