MONGOLIA: ECHI DAL PASSATO - 8 Days

Echi dal passato nell’epica Mongolia, tra luoghi e tradizioni

In Mongolia, alla fine dell’estate , la comunità mongola si ritrova prima del freddo inverno in diverse città. In quest’occasione si tiene il Grande Festival delle Aquile nella provincia di Bayan Ulgii, dove i kazaki  utilizzano le aquile per cacciare da 2000 anni. Non avete già i brividi al pensiero di rivivere gli echi dal passato?

Ogni anno i cacciatori provenienti dalla provincia di Bayan Ulgii si riuniscono in varie città per celebrare il “Golden Eagle Festival”, sfidandosi in gare di caccia che mettono alla prova le aquile e i loro addestratori. Gli uccelli vengono bendati, fino a quando il cacciatore avvista una preda: l’aquila viene lanciata in aria e s’innalza in cielo per poi fiondarsi in picchiata. Questa gara è una vera e propria sfida di abilità e velocità dove alla fine viene eletto il cacciatore con l’aquila più precisa.

Di solito si utilizzano le aquile femmine perché sono maestose e notevolmente più aggressive. Gli uccelli sono catturati da piccoli nelle valli, portati a Bayan Ulgii e addestrati. Poiché le aquile cacciano in prevalenza volpi, la caccia si svolge d’inverno, quando le pellicce sono migliori.

Al termine delle competizioni sono premiati l’aquila più veloce e il miglior costume tradizionale kazako. Spettacoli d’intrattenimento folkloristico, giochi, canti e danze tradizionali ravvivano l’atmosfera competitiva del festival.

La regione del Bayan Ulgii rappresenta la provincia più occidentale della Mongolia. Fa parte della catena dei monti Altai, perciò i paesaggi naturalistici sono estremamente belli e selvaggi. Incontaminati.

I kazaki fanno da padroni in quest’area, ma il luogo si rivela essere un interessante mix di culture ed etnie che coesistono da centinaia di anni.

I kazaki iniziarono a migrare qui verso la metà del ‘800 in primavera, per poi andare verso la Cina per l’inverno. Quella kazaka è una cultura nomade, come ci dice la parola stessa: kazako significa “guerriero libero o girovago della steppa”.

In questo viaggio nelle terre selvagge della Mongolia, avrete la rarissima opportunità di conoscere da vicino quest’antichissima tradizione, vivendo presso una famiglia kazaka di cacciatori per osservare come si svolge la vita dei nomadi. Vi delizieranno con i loro prodotti tipici. Vi sorprenderà come un popolo che vive in una terra così selvaggia possa rivelarsi tanto ospitale.

Una chicca di questo itinerario è il Parco Nazionale di Terelj, a soli 70 km dalla capitale. E’ un posto fiabesco, che vi incanterà con i suoi immensi prati e le sue montagne di un verde luccicante, sorvolati da maestosi uccelli rapaci. Il suolo che ha ospitato il temibile Gengis Khan e i suoi guerrieri.

Vi sentirete parte di una terra inesplorata, ma capace di trasmettere echi dal passato!

Scarica il Pdf

Giorno1
Partenza

Partenza dall’Italia con volo di linea. Pernottamento a bordo.

Giorno2
Ulaanbaatar

Si entra nella capitale della Mongolia: Ulaanbaatar.

Sarete accolti dalla nostra guida, che vi accompagnerà in albergo.

Tempo libero fino a pranzo.

Di pomeriggio vi dedicherete alla visita del più importante monastero buddista: il complesso di Gandan.

Finita la visita museale, si va nell’enorme piazza principale, dedicata all’eroe nazionale,

Gengis Khan e a Sukhebaatar.

Visita a scelta tra il Museo Nazionale o dei Dinosauri.

A seguire pernottamento in albergo.

Pranzo e cena inclusi.

Giorno3
Parco Nazionale di Terelj

Colazione.

Visita della Grande Statua di Gengis Khan e del museo situato al suo interno.

Trasferimento al Parco Nazionale di Terelj, inimitabile ed imperdibile per la presenza di numerose rocce dell’era Mesolitica. All’interno del parco potrete vedere gli “Ovoo”, caratteristichi cumuli di pietre votive.

Pranzo al campo gher.

Visita della famosa “tartaruga di pietra”, opera di un gigante scultore.

Rientro a Ulaanbaatar, trasferimento in albergo.

Cena e pernottamento.

Giorno4
Ulgii

Colazione.

Trasferimento a in aeroporto e volo per Ulgii (partenza alle 6.40 e arrivo alle 8.50), capoluogo della provincia di Bayan Ulgii, dove si svolge il “Golden Eagle Festival”, con spettacoli di caccia con le aquile, danza e musica tradizionali.

Ogni anno i cacciatori provenienti dalla provincia di Bayan Ulgii si riuniscono per celebrare il “Golden Eagle Festival”, sfidandosi in gare di caccia che mettono alla prova le aquile e i loro addestratori. Al termine delle competizioni sono premiati l’aquila più veloce e il miglior costume tradizionale kazako.

Pranzo incluso

Cena e pernottamento in albergo locale.

Giorno5
Festival delle aquile

Colazione.

Proseguono i festeggiamenti e le competizioni, che si concludono con la cerimonia di chiusura.

Dopo pranzo

Rientro a Ulgii e trasferimento in albergo.

Cena e pernottamento in albergo locale.

Giorno6
Giornata presso una famiglia kazaka

Colazione.

Trasferimento presso una famiglia kazaka di falconieri, per osservare come si svolge la vita dei nomadi, che si dedicano anche alla produzione di prodotti caseari e alla tipica lavorazione del feltro. Potrete condividere la giornata con la famiglia kazaka, assaggiare i loro prodotti tipici e la cucina tradizionale “Bishbarmak”.

Pranzo.

Rientro a Ulgii e vista del museo locale.

Pernottamento in albergo e cena

Giorno7
Ulaanbaatar

Colazione.

Dopo colazione trasferimento in aeroporto.

Arrivo a Ulaanbaatar alle 13 circa e trasferimento in albergo.

Pranzo

Possibilità di fare acquisti.

Spettacolo di folklore tipico e cena di “arrivederci”.

Pernottamento in albergo.

Giorno8
Rientro in Italia

Colazione.

Check-out e transfer in aeroporto per il volo di rientro in Italia.

Incluso nel prezzo

  • Pernottamento in albergo a 4 stelle in camera doppia
  • Pernottamento in albergo locale
  • Pasti completi come da programma
  • Bevande (acqua, tè, caffè)
  • Guida/interprete locale parlante inglese
  • Auto privata a Ulaanbaatar (UB) e fuoristrada russo 4*4 negli Altai - con autista
  • Volo interno Ulaanbaatar-Ulgii e Ulgii-Ulaanbaatar
  • Biglietti d'ingresso per i luoghi indicati
  • Biglietti per il Festival delle Aquile
  • Tasse locali
  • Tutte le escursioni
  • Servizio di accoglienza e transfer all'aeroporto
  • Visto di ingresso

Non incluso nel prezzo

  • Biglietto aereo internazionale e tasse aeroportuali
  • Assicurazioni sanitaria e/o annullamento viaggio (facoltative)
  • Bevande extra
  • Mance, spese personali e tutto quanto non espressamente indicato tra i servizi inclusi
2 passeggeri€ 2.450
3-4 passeggeri€ 2.200
5-6 passeggeri€ 2.050
7-10 passeggeri€ 1.900
Supplemento camera singola€215

Pernottamento in albergo a 4 stelle in camera doppia

You can send your enquiry via the form below.

MONGOLIA: ECHI DAL PASSATO