Home > News > Breaking News > Yerevan, Armenia: dove Oriente e Occidente si incontrano

Yerevan, Armenia: dove Oriente e Occidente si incontrano

Incastonata tra Asia ed Europa, a confine con Iran, Turchia, Georgia e Azerbaijan, si trova l’Armenia, un gioiello dal valore inestimabile ancora da scoprire. La sua capitale è Yerevan, la perfetta sintesi tra Oriente e Occidente.

Situata appena a sud della grande catena montuosa del Caucaso, l’Armenia (o Hayastan) vanta una storia molto antica e il primato di essere stato il primo paese cristiano al mondo. Qui il Cristianesimo, religione ufficiale dal 301 d.C., e l’alfabeto armeno, creato nel V secolo, sono i due capisaldi dell’identità nazionale e l’orgoglio del popolo armeno.

Yerevan

Come abbiamo visto, Yerevan è in una posizione di confine fra Est ed Ovest, e questa sua caratteristica le conferisce un fascino irresistibile.

La storia di questo Paese è raccontata attraverso il Museo Nazionale di Storia Armena, il Matenadaran e il Vernissage, il mercato simbolo dell’arte e della cultura armena. Qui è possibile ammirare e comprare oggetti di ogni tipo: gioielli, quadri, medaglie, accessori decorati da motivi tipici locali, tappeti orientali, simboli religiosi e il tradizionale duduk, uno strumento musicale in legno rigorosamente fatto a mano.

Altri frammenti di storia sono la Moschea Blu, quasi nascosta tra le mura della città, e il Kond, il quartiere più antico di Yerevan. Situato su una piccola collina accanto agli imponenti palazzi sovietici, il Kond è caratterizzato da vicoletti che si incastrano in un labirinto di saliscendi.

La città dai due volti: il vecchio e il nuovo

Monumento al Genocidio

Yerevan è un luogo mutevole e multiforme, che ricorda il passato, ma che sa anche guardare al futuro.

Per esempio, nel cuore della “città rosa”, costruita in pietra di tufo di questo colore, la grande fontana luminosa di Piazza della Repubblica e la Hyusisayin poghota (Northern Avenue), ricca di caffè e negozi, ricordano una capitale europea, movimentata e brulicante come una vera metropoli occidentale.

Per esempio, l’emblema della capitale è la Cascata che riesce ad unire in un’armonia perfetta la monumentalità sovietica con la leggerezza dell’arte contemporanea. Sculture, alberi e fiori accompagnano la scalata verso l’alto che termina con una vista mozzafiato sull’amato Ararat.

Ultimo ma non meno importante, a Yerevan c’è anche spazio per gli amanti dell’enogastronomia e della tradizione: infatti lavash, tolma, gata, vino, danze e musica sono i punti forti della cultura armena.

Tipico pane armeno decorato

Così, a cavallo tra due mondi, tra Oriente e Occidente, l’Armenia e la sua capitale Yerevan sono la destinazione perfetta per chi è alla ricerca di un posto unico e intenso in cui sentirsi subito a casa.

INFORMAZIONI UTILI
Visto: non necessario fino a 180 giorni
Valuta locale: Dram (AMD)
Costo della vita:
1 corsa in autobus: 100 AMD = 0,18€
1 corsa in taxi (4km) 300 AMD = 0,54€
Pranzo informale 1500 AMD = 2,71€
Pranzo in ristorante di lusso 3500-4000 AMD = 7€  

A titolo di esempio, qui potete trovare le nostre proposte di viaggio per questo meraviglioso Paese:

Potrebbe piacerti anche...