La Federazione Russa inaugura a Roma un proprio ufficio di rappresentanza

Presentazione alla stampa del nuovo ufficio dell’Agenzia federale del Turismo.

Sabato 21 Novembre presso l’Hotel St. Regis di Roma si è svolta la presentazione alla stampa del nuovo ufficio dell’Agenzia federale del Turismo. A seguito dell’affollata conferenza stampa è seguito un workshop dove i rappresentanti delle Regioni e dei Tour Operator russi hanno potuto mostrare la qualità e la diversificazione dell’offerta turistica ai principali operatori italiani del settore.
Dopo Berlino, Dubai, Pechino ed Helsinki, la Russia apre anche in Italia a Roma, in corso Vittorio Emanuele 261-263, il primo ufficio di promozione turistica, puntando decisamente sul turismo italiano.

Alla presenza delle massime autorità russe, tra cui il Ministro della cultura della Federazione Russa Vladimir Rostislavovič Medinskij, il Vice Presidente del Comitato della Duma della Federazione Russa per l’industria, il Presidente del Comitato della Camera di Commercio della Federazione Russa per lo sviluppo industriale Pavel Sergeevič Dorohin e la Direttrice generale di Visit Russia in Italia Katerina Sankina, è emerso come la questione della gestione del rilascio dei visti sia un ostacolo allo sviluppo dei flussi turistici tra i 2 paesi.
A rappresentare l’Italia Francesco Palumbo del Ministero dei Beni Culturali.

Il Direttore Generale delle ferrovie della Federazione Russa RŽD, Il’jaguev Sergej Petrovič, e i rappresentanti della compagnia Aeroflot hanno fatto il punto della situazione attuale e sulle prospettive future che riguardano sia i collegamenti ferroviari e aerei tra l’Italia e la Russia che l’ampia offerta interna.
Sono stati annunciati da RŽD la nuova linea della Transiberiana Mosca-Vladivostok e da Aeroflot 2 collegamenti giornalieri low cost da Mosca per Bergamo e Verona, operati da Pobeda, vettore del gruppo Aeroflot.

Durante gli incontri B2B gli operatori italiani hanno apprezzato le presentazioni di alcune aree turistiche come Sochi, la regione di Tula, il Tatarstan e la regione di Astrakhan, dimostrando come oltre Mosca e San Pietroburgo ci sia un ampia offerta turistica in grado di soddisfare le esigenze dei viaggiatori italiani.

6 nov 018
6 nov 050
Francesco Palumbo, Pavel Dorohin, Vladimir Medinskij
Ministro Medinskij
NalatYa Tsarkova Giornalista Tass
previous arrow
next arrow

Potrebbe piacerti anche...