Il Risiko europeo sulle frontiere Schengen

Giusto ieri la Commissione europea ha lanciato il sito web Re-open EU dove è possibile monitorare le regole di ingresso nei paesi dell’ Unione Europea. Le lingue di consultazione disponibili sono tutte quelle dei Paesi europei.

Il 15 giugno, parte delle frontiere interne dell’Unione Europea è stata aperta con il mantenimento di varie restrizioni di quarantena.

Il sito Re-open EU fornisce informazioni in tempo reale sullo stato delle frontiere e sui mezzi di trasporto e turismo disponibili nei paesi della comunità. Per fare ciò, basta scegliere il Paese a cui si è interessati.

Sezioni

Per ogni Paese sono presenti 4 sezioni:

  • Informazioni
  • Viaggi
  • Servizi
  • Salute e sicurezza

La sezione “Informazioni” contiene collegamenti ai siti ufficiali nazionali dedicati al COVID-19, i numeri telefonici nazionali per informazioni sul Coronavirus e i siti con eventuali informazioni pratiche per i turisti.

Per scoprire quali restrizioni esistono all’ingresso nelle varie Nazioni per i vari mezzi di trasporto, bisogna consultare la sezione “Viaggi”. Le restrizioni possono includere: controlli alla frontiera, test per verificare la negatività o positività al  COVID-19 o eventuale quarantena dopo l’arrivo.

Inoltre sul sito ci sono informazioni sullo stato corrente dei locali pubblici: negozi, caffè, bar, siti turistici e altri. Sono indicate le informazioni su restrizioni e regole che si applicano nel territorio del Paese selezionato.

La sezione “Salute e sicurezza” fornisce informazioni aggiornate sulle misure sanitarie, come il distanziamento sociale e l’eventuale necessità di indossare le mascherine.

Il sito ha anche una sezione con informazioni sulla necessità di una quarantena di 14 giorni prima di viaggiare ed entrare in un altro Pese. Ciò consentirà agli europei di pianificare meglio i propri viaggi.

Ogni Paese EU decide autonomamente i termini e il controllo sulle proprie frontiere. La Commissione europea ha emesso una raccomandazione per iniziare il processo di apertura delle frontiere dal 15 giugno. Al momento, non ci sono informazioni su un’unica strategia tra i Paesi della comunità sulla suddetta questione.

Cliccando sull’icona del globo, si può vedere come già 5 paesi sono pronti, con le dovute restrizioni, a far entrare cittadini di Paesi terzi. Queste Nazioni sono: Grecia, Portogallo, Danimarca, Lituania e Lussemburgo.

La piena apertura delle frontiere esterne dell’Unione Europea è prevista non prima del 1 ° luglio.

Inizialmente solo i residenti dei Paesi con una situazione epidemiologica calma potranno viaggiare nella comunità europea. I primi in linea sono i Balcani.

Per rimanere aggiornati, seguiteci sul nostro canale telegram: in questo articolo trovate tutte le informazioni a riguardo !

Potrebbe piacerti anche...