Home > News > Breaking News > Breaking News > La Formula 1 correrà a Baku almeno fino al 2023

La Formula 1 correrà a Baku almeno fino al 2023

L’appuntamento di Baku, che è diventato uno dei punti salienti del calendario di F1 e che ha entusiasmato gli spettatori con alcune delle migliori gare della storia recente, è stato confermato almeno fino al 2023 in seguito ad un accordo raggiunto con il Circuito di Baku.


Hanno siglato l’accordo il Ministro dello Sport e della Gioventù dell’Azerbaigian, Azad Rahimov (a destra), e il Presidente e Amministratore Delegato della Formula 1, Chase Carey, durante la Conferenza del 2019 dedicata ai vantaggi dell’ospitare eventi sportivi di rilievo, organizzata dal Circuito di Baku.

E’ il primo rinnovo ad essere firmato nel 2019 e fa seguito a quelli per le gare di Belgio, Cina, Germania, Giappone e Singapore, firmati negli ultimi due anni. A questi si aggiunge il Gran Premio del Vietnam, che farà il suo debutto sul calendario nel 2020.

Il circuito

Baku ha ospitato per la prima volta la Formula 1 nel 2016, con il suo circuito cittadino che corre attraverso il centro storico, classificato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Presto ha attirato l’attenzione dei fan e negli ultimi due anni è stata votata come la migliore gara della stagione nel sondaggio annuale condotto dalla community di Fan Voice della F1.

Panoramica del circuito di Baku

“Siamo molto lieti di aver rinnovato questo accordo che vedrà il Gran Premio dell’Azerbaigian sul calendario del Campionato mondiale di Formula 1 per molti anni a venire”, ha detto Chase Carey. “In un breve lasso di tempo, questa gara è diventata una delle più popolari della stagione, dando luogo a manifestazioni sempre più competitive ed entusiasmanti. La Repubblica dell’Azerbaigian offre un’accoglienza davvero eccellente a tutti i partecipanti della Formula 1 e la bellissima città di Baku è lo scenario perfetto per il più grande spettacolo di corse automobilistiche del mondo. “

“L’accordo di quest’oggi ci riempie d’orgoglio”, dice Azad Rahimov. “Gli ultimi anni sono stati la realizzazione di un sogno per la città di Baku, che ha visto crescere questo progetto da un’idea semplice a uno dei weekend più attesi ed entusiasmanti dell’intero circuito. Negli ultimi anni abbiamo ospitato alcuni dei momenti più iconici della scena sportiva internazionale e questa importante competizione corona tutti gli sforzi fatti finora: ad ogni edizione partecipano sempre più fan da ogni parte del mondo, tanto che siamo stati sopraffatti dall’entusiasmo con cui  hanno accolto”.

“Questo nuovo accordo consentirà alla città di sfruttare tutte le opportunità che la manifestazione offre, ad esempio aumentando le occasioni per coinvolgere direttamente i fan. Fra i primi punti del nostro piano per gli anni a venire abbiamo nuovo approccio di sponsorizzazione e l’apertura di nuove collaborazioni fra le nostre imprese locali e la Formula 1”.

Gallery

Vai all’articolo originale.